Grazie ad Attiva-Mente un sorriso per i bambini di Chernobyl
 
Sviluppi positivi dopo l’iniziativa dello scorso agosto di Attiva Mente e l’evento legato alla raccolta fondi
Forse saranno in pochi a ricordare che lo scorso agosto l’Associazione Attiva-Mente aveva indetto una Conferenza stampa al Teatro Nuovo di Dogana, uno Spettacolo dove si erano esibite delle giovani atlete Ucraine. Queste ragazze, veramente brave, ci erano state indirizzate dall’Ambasciatore di San Marino in Ucraina dopo
che l’Associazione Attiva-Mente si era rivolta a lui per comunicare l’ intenzione di mettere in programma uno spettacolo canoro il cui ricavato sarebbe andato in beneficenza a favore dei bambini di Cernobyl, gravemente malati a seguito delle radiazioni radioattive. Alla conferenza era presente il Dott. Damiano Rizzi, medico dell’Associazione SOLETERRE ONLUS che, con altri colleghi, si occupa tuttora di portare volontariamente aiuti a queste persone così duramente colpite.
Quella serata di agosto ha avuto un seguito insperato in quanto la nostra associazione, Attiva-Mente, ha fatto sì che scaturissero dei rapporti fra il nostro Diplomatico e SOLETERRE ONLUS, tanto, che il 1 dicembre scorso il Dott. Paolo Esposito, Ambasciatore della Repubblica di San Marino in Ucraina, ha fatto visita al reparto di oncologia pediatrica dell’Istituto dell’Accademia delle Scienze Mediche di Kiev, dove ha incontrato il Dr. Gregoryi Klymnuyk e gli ha consegnato una donazione per l’acquisto di attrezzature e strumenti chirurgici e di farmaci, effettuata tramite l’associazione SOLETERRE ONLUS.
L’Ambasciatore Paolo Esposito, accompagnato dalla Dott.ssa Mariana Corbè, volontaria di SOLETERRE ONLUS e moglie dell’Ambasciatore del Canada a Kiev, ha ascoltato le storie dei bambini e ha raccolto le speranze delle mamme che, per non abbandonare i figli, vivono nelle carenti strutture dell’ospedale.
Grazie anche a questo contributo, SOLETERRE ONLUS ha inaugurato nel mese di gennaio scorso, il primo Centro Soleterre vicino all’ospedale, creando uno spazio accogliente e ricco di occasioni di vita, luogo in cui genitori e bambini possono trovare momenti di gioia lasciando alle spalle per qualche ora il grigiore dell’ospedale.
Qui, inoltre, vengono offerti sostegno psicologico e consulenze legali (molte famiglie versano in gravi condizioni economiche a causa di grossi debiti contratti per poter curare i figli), oltre ad attività ludico pedagogiche All’interno del reparto, l’intervento prosegue con l’aumento di equipaggiamento medico e chirurgico, con medicinee alimenti. Lo scorso 12 febbraio la trasmissione “LE IENE”ha mandato in onda un servizio dal titolo: Cernobyl 20 anni dopo, in cui sono state trasmesse
immagini riportanti la dura realtà dell’ospedale di Kiev e gli interventi operati da SOLETERRE ONLUS . L’associazione Attiva-Mente ha reso nota la notizia al Dott. Fiorenzo Stolfi, Segretario di Stato agli Affari Esteri e alla Dott.ssa Maria Lea Pedini, Direttore Generale Dipartimento Affari Esteri con una lettera firmata
dalla rappresentante per Attiva-Mente,
Dott.ssa Nerina Zafferani.
L’Associazione Attiva-Mente