E alla fine la buona notizia è arrivata!

Sospesa l’adozione di quel Protocollo Europeo che viola i diritti umani!

Il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa ha sospeso infatti per altri due anni e mezzo, ovvero fino alla fine del 2024, l’adozione di quel Protocollo Aggiuntivo alla Convenzione sui Diritti Umani e la Biomedicina del Consiglio d’Europa conosciuta come Convenzione di Oviedo, un documento per il cui ritiro si battono ormai da anni tante organizzazioni internazionali e nazionali impegnate sul fronte della disabilità, che ne hanno denunciato a più riprese vere e proprie violazioni della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e non solo.

Riportiamo letteralmente un passaggio della nota apparsa sul sito di Superando (vedi qui), notizia già preannunciata lo scorso 30 maggio dal Presidente di Attiva-Mente Mirko Tomassoni (vedi qui) e che, sulla stessa questione, era già intervenuto più volte in precedenza (vedi anche qui).

Si tratta di un argomento praticamente ignorato dall'opinione pubblica e dalle istituzioni di San Marino, ma che a livello europeo è stato oggetto di un asprissimo confronto, nel quale era ed è coinvolto attivamente anche il nostro Paese.

Cosa succederà dunque a questo punto?
Come si legge anche nella dichiarazione ufficiale (vedi qui) dell’European Disability Forum, Organismo di diretta emanazione della Commissione Europea, si spera che nelle future discussioni, i diretti interessati e le associazioni che li rappresentano, siano maggiormente coinvolti nei processi decisionali, perchè solo lavorando a stretto contatto con loro si può garantire il pieno allineamento delle scelte con la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.